La Farina: le tipologie e i suoi utilizzi

Ciao Dolcini!!

Oggi non vi presenterò una ricetta ma vorrei parlarvi della Farina, delle varie tipologie di Farine e del loro utilizzo.

Partiamo col dire che ci sono diversi tipi di farina che sono adatte per varie preparazioni e noi andremo a vedere nello specifico 3 tipologie di farina, che sono le più utilizzate in pasticceria.

La forza di una farina si determina dalla quantità di glutine presente nel tipo di farina stessa, il quale viene indicato con W. Una farina debole avrà un valore di W di circa 330/340 mentre una farina forte avrà un valore di W di circa 370/400.

Farina 5 Stagioni: è una farina adatta per tutti i prodotti che vogliamo andare a produrre.

Farina Debole: è la farina ideale se vogliamo andare a produrre prodotti come  biscotti, cialde, grissini, piccola pasticceria, crostate o pasta frolla in genere perché renderà l'impasto più friabile. Ha un valore di W<170 e non sono farine adatte alla panificazione.

Farina Media: è la farina adatta a pane a lievitazione breve, pasta sfoglia, alcuni tipi di pizza ed ha un valore di W 180<260.


Farina Forte: è la farina ideale per impasti lievitati che hanno bisogno di molti liquidi quindi: babà, brioche, panettoni colombe, croissant, brioche, ecc.. La Manitoba e la farina forte per eccellenza. Ha un valore di  W 280<350

Farina Rinforzante: nel caso in cui usassimo solitamente una farina 5 stagioni e dovessimo fare dei lievitati, possiamo usare questa tipologia di farina che andrà, appunto, a rinforzare la farina che utilizziamo.

Spero che questo post vi sia utile e... a presto!! ^^

You Might Also Like

0 commenti